Trekking archeologico nell'alta Maremma
programma 2
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Questo tipo di soggiorno didattico si basa su brevi escursioni a piedi che seguendo antichi e suggestivi tracciati viari, conducono alla scoperta degli aspetti geologici, naturalistici, storici ed archeologici di uno tra i più affascinanti territori del Centro Italia: la così detta “Zona dei Tufi”. Trekking quindi inteso non tanto come semplice cammino, ma come scoperta e studio della nostra civiltà attraverso la storia di coloro che ci hanno preceduto. Un modo singolare e molto efficace per conoscere le nostre radici, valutare, capire, apprezzare attraverso tutte le nostre potenzialità sensoriali.

1° GIORNO Pitigliano
Arrivo a Pitigliano nel primo pomeriggio, incontro con i nostri operatori didattici ed introduzione programma escursionistico.     Breve visita di Pitigliano sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° GIORNO Gli Etruschi e la terra del Tufo
Escursione trekking di 8 Km da Pitigliano a Sovana lungo le famose “Vie Cave Etrusche”con visita della Necropoli Etrusca e del borgo medievale di Sovana.    Pranzo al sacco.     Nel pomeriggio trasferimento a Saturnia e breve periodo di relax con un bagno presso le Cascate del Mulino (acqua termale che sgorga a 37,5°C.).     Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO Il fiume Lente e la vita nel Medioevo
Al mattino partenza per una Escursione trekking da Sorano a Vitozza (7 Km) seguendo il tracciato delle antiche strade di comunicazione.   Lungo il percorso visita di Sorano e di Vitozza, città medievale oggi abbandonata ma ancora considerata il più grande insediamento di abitazioni rupestri del centro Italia.     Nel tardo pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO Il Parco Faunistico del Monte Amiata
Al mattino trasferimento in pullman ad Arcidosso e visita del “Parco Faunistico del Monte Amiata” dove, attraverso un diretto contatto con gli animali Cervi, Daini, Caprioli, Cavalli Asini e... Lupi, sarà possibile fare una lezione veramente completa sul mondo degli animali.     Pranzo al sacco nel parco e nel pomeriggio partenza per il rientro a casa.
La Maremma tra storia e natura
programma 3
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Il territorio denominato”Maremma” è forse l’ambiente ideale per lo studio e la conoscenza degli aspetti naturalistici più tipici dell’ambiente mediterraneo. Questo programma prevede una linea didattica ambientale che si basa sull’attivazione delle capacità sensoriali fino a raggiungere la sintesi finale ed offrire ai ragazzi la possibilità di trarre conclusioni basate sulla loro esperienza diretta, ovvero il modo migliore per conoscere, studiare e capire. Il livello di difficoltà dell’itinerario potrà variare a seconda delle caratteristiche del gruppo ed i nostri operatori provvederanno a differenziarlo a seconda dell’età dei ragazzi.

1° GIORNO Il parco naturale della Maremma
Al mattino incontro i nostri operatori, presentazione del programma e partenza per la visita del parco naturale delle Maremma ed escursione giornaliera in un ambiente di particolare importanza didattica con possibilità di studio di rare specie vegetali.     Itinerari A5/A6 (6 Km) oppure A4 (12 Km) a seconda delle esigenze del gruppo.    In ogni caso l’itinerario va stabilito al momento della prenotazione.

2° GIORNO Orbetello e tombolo di Feniglia
Al mattino visita di Orbetello.    L’itinerario si sviluppa lungo un sentiero che costeggia il centro urbano lungo il qual sarà possibile confrontare i due differenti spetti delle Laguna di Levante e della Laguna di Ponente.    Lungo il percorso sarà possibile una buona osservazione dell’avifauna (si raccomanda di portare il binocolo).    Proseguiremo con uno studio del sistema “Laguna” e del motivo che porta gli uccelli migratori a scegliere questi luoghi come rifugio ideale.    Pranzo al sacco ad Orbetello.      Nel pomeriggio trasferimento a Porto Ercole per una escursione nella Riserva Naturale Statale del Tombolo di Feniglia, lingua di terra che delimita la Laguna di Orbetello dal Mare Tirreno.     Un ambiente ideale per studiare le interazioni tra Uomo e Natura e per capire i danni che derivano dalle modifiche apportate dall’uomo agli ambienti naturali.

3° GIORNO Le vie del tufo
Al mattino partenza per Pitigliano, breve visita della città e partenza per un percorso trekking di 8 Km lungo le famose “Vie Cave Etrusche”fino a Sovana.    Pranzo al sacco nella Necropoli Etrusca di Sovana.     Nel pomeriggio visita delle tombe etrusche (Tomba della Sirena, Tomba Ildebranda, Tomba del Tifone ecc.) poderosi monumenti rupestri scolpiti nelle viscere del pianoro tufaceo sovanese.     Nel pomeriggio trasferimento a Saturnia per fare il bagno presso la Zona Termale delle “Cascate del Mulino” dove sgorga acqua sulfurea alla temperatura di 37,5°C.   Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO L'Isola del Giglio
Al mattino trasferimento a Porto Santo Stefano per l’imbarco nel traghetto per l’isola del Giglio dove si arriva dopo circa un ora di navigazione.   Interessante rilievo granitico realizzatosi al momento dell’innalzamento del fondo marino, l’isola del Giglio può essere considerato un ambiente a se stante dove sia l’uomo che la natura hanno risentito fortemente dell’introduzione e della contaminazione causata dalle più disparate specie animali e vegetali importate dai marinai nel corso dei secoli.    Il nostro programma consiste in un itinerario alla scoperta dei tre maggiori centri dell’isola, Porto, Castello e Campese, nonché della loro singolare dislocazione nell’ambiente naturale dell’Isola.    Ritorno in traghetto a Porto Santo Stefano e Trasferimento in hotel oppure partenza per il ritorno a casa.

N.B. In caso di maltempo e di impossibilità a salpare per il Giglio, andremo ad effettuare un itinerario alternativo nella zona del Monte Argentario ed in particolare a Porto Ercole. Questo itinerario consiste un percorso trekking di circa 8 Km che va da Forte Filippo alla Rocca Spagnola.

Per informazioni più dettagliate e per le note descrittive approfondite di ogni itinerario proposto, non esitate a contattarci, saremo ben lieti di studiare programmi personalizzati in base ai tempi ed alle esigenze del vostro Istituto Scolastico.
Campo scuola nella terra del tufo
programma 1
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Il campo scuola che di seguito andiamo proporre si svolge principalmente nel Parco Archeologico delle “Città de Tufo” e nei suoi territori limitrofi. La realizzazione di questo programma didattico si basa fondamentalmente sul fatto che la zona dei tufi, grazie alle sue importantissime emergenze storiche, archeologiche e naturalistiche, è un luogo dove storie e natura hanno raggiunto un perfetto punto d’incontro e dove la mano dell’uomo non ha ancora sovvertito l’originale ordine imposto dalla natura.     Un luogo ideale per studiare, capire conoscere e soprattutto... fare esperienza di vita.

1° GIORNO Pitigliano
Arrivo a Pitigliano nel primo pomeriggio, incontro con i nostri operatori didattici ed introduzione al Campo Scuola.     Breve visita di Pitigliano sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° GIORNO Sovana e gli Etruschi
Visita didattica di Sovana con particolare riferimento alle sue tombe rupestri.     Pranzo al sacco nella necropoli quindi visita del suggestivo borgo medievale.     Nel pomeriggio trasferimento a Saturnia e breve periodo di relax con un bagno presso le Cascate del Mulino (acqua termale che sgorga a 37,5°C.).     Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO La vita nel Medioevo
Al mattino partenza per Vitozza, città medievale oggi abbandonata ma ancora considerata il più grande insediamento di abitazioni rupestri del centro Italia.    Pranzo al sacco in una delle sue oltre 200 grotte quindi trasferimento a Sorano, per la visita dell’insediamento rupestre di San Rocco e del borgo medievale di Sorano.     Nel tardo pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO Verifica finale
Al mattino breve riepilogo dell’attività svolta con proiezione video e discussione su concetti principali trattati durante il campo scuola, quindi test di verifica finale.     Nel pomeriggio partenza per il rientro a casa.     Nei giorni successivi al campo scuola sarà effettuata la correzione dei test e sarà rilasciato un diploma di partecipazione con simbolico VOTO finale.
Cooperativa La Fortezza
PER INFORMAZIONI
+39 0564 616532
open office 11-13 / 14,30-18
HOME
ITINERARI
TREKKING
SCOLARESCHE
BOOK SHOP
DOVE SIAMO
CONTATTACI

I programmi didattici presentati in questa pagina sono stati appositamente studiati dalla Coop. La Fortezza per offrire ai gruppi scolastici qualcosa di più di una semplice e banale visita turistica ma una vera e propria esperienza di vita, dove i ragazzi potranno misurarsi con se stessi e lasciarsi coinvolgere nella scoperta della dimensione uomo e natura, studiando la loro coesione ed imparando a trarre esperienza delle radici della nostra società.    Tutti gli itinerari si sviluppano nell’affascinante territorio maremmano e durante il loro svolgimento le nostre guide, adeguatamente preparate e qualificate, sapranno differenziare le loro lezioni in base al tipo di scuola che avranno di fronte, collaborando ovviamente con il corpo docente che accompagnerà il gruppo.
              
torna su