La Maremma dei piccoli borghi
Itinerario nella storia e nell’arte medievale
Itinerario di quattro giorni
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Itinerario di quattro giorni alla scoperta dei luoghi più affascinanti e suggestivi della Toscana meridionale. Chiese, castelli, fortificazioni e centri urbani che costituiscono un importantissimo patrimonio artistico ed antropologico, segni tangibili di un passato storico di grande importanza e di una terra tutta da scoprire.

1° GIORNO arrivo e presentazione del programma
Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel tre stelle.    Incontro con un nostro operatore e presentazione del programma di visita e delle caratteristiche generali del territorio.   Cena e pernottamento.

2° GIORNO la civiltà del tufo
Prima colazione in hotel e trasferimento a Sovana, antica città di origine etrusca che nel medioevo divenne la sede di un vasto feudo e dette i natali al famoso Papa Gregorio VII. Visita del Duomo (XI sec.),della chiesa di S. Maria (XII sec.) e di Piazza del Pretorio con i suoi raffinati palazzi. Tempo libero per approfondimenti e curiosità.    Pranzo in un ristorante tipico locale.
Nel pomeriggio visita guidata alla cittadina di Pitigliano, scenograficamente arroccata sopra un impervio sperone tufaceo che la rende unica dal punto di vista paesaggistico.     Passeggiando lungo la ragnatela di vicoli e stradine che scandiscono il suo centro storico, potremo ammirare: l’Acquedotto Mediceo, il Palazzo Orsini, la Cattedrale, ed infine il quartiere ebraico e la famosa Sinagoga.     Tempo libero e sosta per la cena in un ristorante tipico locale.     Rientro in hotel e pernottamento.

3° GIORNO le città della costa, Massa Marittima e Roselle
Appuntamento con la guida alle ore 8,30 in Hotel e Partenza per Massa Marittima.     Al mattino visita di questa importante città maremmana, vero gioiello artistico ed architettonico.   Inizieremo la visita dalla famosa Cattedrale, ricca di Storia e di pregevoli opere d’arte, quindi proseguiremo con una breve passeggiata nel centro storico con visita esterna dei monumenti che si affacciano sulla piazza e sul corso (Palazzo Pretorio, Palazzo Comunale, Casa natale di San Bernardino ecc.).    Sosta per il pranzo in ristorante a Massa Marittima.
Nel pomeriggio trasferimento a Roselle, una delle rare città etrusche dove sono state rinvenute abitazioni del VI sec. a.C.     Visita del Parco Archeologico (Cinta Muraria, Strada etrusco-romana, edifici abitativi etruschi del VII sec. a.C. anfiteatro, resti delle ville e dei templi romani, mosaici decorativi, quartiere termale, ruderi degli edifici medievali in uso sino all’abbandono della città avvenuto nel 1193.     Rientro in hotel, cena e Pernottamento.

4° GIORNO da Capalbio al Monte Argentario
Al mattino partenza alle ore 9,00 dal hotel ed arrivo a Capalbio previsto per le 10,00.     Visita del borgo medievale, Chiesa di San Nicola, Oratorio della Provvidenza, Madonna in trono del Pinturicchio, rocca Aldobrandesca ed infine centro storico con tempo libero a disposizione.    Pranzo in un ristorante di Capalbio.
Nel pomeriggio trasferimento in pullman ad Orbetello, breve sosta presso le mura Spagnole quindi passaggio in pullman sul ponte che attraversa la laguna sino a raggiungere il Monte Argentario. Breve panoramica di Porto Santo Stefano e di Porto Ercole con possibilità di tempo libero.    Rientro in hotel, cena e pernottamento.

In Alternativa al 3° oppure al 4° giorno di questo programma è possibile inserire una giornata all’Isola del Giglio con partenza da Porto Santo Stefano, visita dell’isola, pranzo nel suggestivo scenario di Giglio Castello e ritorno nel tardo pomeriggio a Porto Santo Stefano.
Sorano e Vitozza
le città di pietra nella valle del Lente.
Itinerario di un giorno
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
E’ un itinerario giornaliero per visitare due importanti "Città" del passato quali sono Sorano e Vitozza, che, assieme a Sovana e Pitigliano, completano il quadro storico, archeologico e naturalistico della così detta "Maremma Rupestre". Queste due città, ancora avvolte da un fascino medievale, conservano bellezze di raro pregio ed anche se poco conosciute, rappresentano veramente una discreta fetta di storia del centro Italia.

Itinerario di visita
Dopo l’incontro con la guida, inizieremo l'escursione con la visita di Sorano per ammirare il suo borgo medievale ed iniziare a parlare della così detta " Maremma Rupestre ". La particolarità di questo paese è legata alla suggestiva posizione strategica che occupa, tanto forte nell'aspetto difensivo quanto sublime dal punto di vista paesaggistico. Originatosi in epoca etrusca, Sorano fu una discreta città romana e nel medioevo la famiglia Aldobrandeschi decise di costruirvi una poderosa fortezza. Il lustro della città crebbe ancor più nel rinascimento, quando la famiglia Orsini ne andò a potenziare la già inespugnabile fortezza. Fu proprio in questo momento che Cosimo I De’ Medici attribuì a Sorano il degno appellativo di "Zolfanello delle guerre in Italia".
Durante la nostra passeggiata lungo gli stretti vicoli di Sorano visiteremo:
La Fortezza Orsini (XI-XII sec. con rifacimenti del XV- XVI sec.)
La Chiesa di San Niccolò ( XIII-XIV sec. )
Il Palazzo Comitale
Il Masso Leopoldino

Dopo la sosta per il pranzo in un ristorante della zona, dedicheremo il pomeriggio alla visita dell'insediamento rupestre di Vitozza, città forse poco conosciuta ma considerata il più grande agglomerato d’abitazioni rupestri dell'Italia centrale e seconda soltanto ai più famosi "Sassi di Matera". Il suo tessuto urbano è infatti costituito da un patrimonio artistico di oltre 200 grotte scavate nel tufo che nel medioevo servirono come abitazioni umane, ricovero per animali e magazzini. La cultura di abitare nelle grotte era talmente radicata nella mentalità dei nostri avi che alcune di esse risultarono ancora abitate in un censimento voluto dai Lorena nel 1783. Oggi Vitozza è ovviamente un insediamento abbandonato, ma questo non fa altro che rafforzare il suo fascino.
Durante l'itinerario vedremo:
Le tre rocche di fortificazione menzionate per la prima volta nel 1210.
La Chiesa romanica denominata "Chiesaccia" ormai ridotta a rudere.
Le grotte ad uso abitativo e ad uso animale; (Impossibile una datazione).
La grotta a due piani con scalata di comunicazione interna scavata nel tufo.
La Grotta "B" con vasca per accumulo idrico.
I bellissimi "Colombari" (I sec. a.C. - I sec.d.C.) antica testimonianza di un primordiale centro abitato.
Cooperativa La Fortezza
HOME
ITINERARI
TREKKING
SCOLARESCHE
BOOK SHOP
DOVE SIAMO
CONTATTACI
Sovana e Pitigliano
dagli etruschi al medioevo alla scoperta della "zona dei tufi"
Itinerario di un giorno
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Al mattino incontro con la guida ed inizio del programma con la visita al borgo medievale ed alla necropoli etrusca di Sovana, singolare paesino di antichissime origini che ostenta ancora evidenti tracce di un passato veramente illustre. Di chiare origini etrusche, Sovana fu molto importante nel Medioevo, quando, sotto la guida della potente famiglia "Aldobrandeschi", ha rappresentato il bene ed il male di buona parte della Maremma. Oggi è un piccolo borgo rurale, ma a testimoniare la sua illustre storia restano i pregevoli monumenti etruschi e medievali. Durante il nostro percorso vedremo:
La Cattedrale di San Pietro (XI - XII sec.). Unico esempio in Toscana di architettura romanica con copertura a volte.
La Chiesa di Santa Maria (XII -XIII sec.). Conserva una serie di interessanti affreschi di scuola senese ed un pregevole "Ciborio" dell'800, unico in Toscana.
Piazza del Pretorio  Con i suoi raffinati Palazzi che per forme, decorazioni e bilanciamento degli spazi architettonici è ritenuta una delle più belle d'Italia.
La ricchissima Necropoli Etrusca  che circonda il paese, dove vedremo alcune fra le più importanti Tombe Rupestri d'Etruria (IV-III-
II sec. a.C.) singolarmente scavate dalla viva roccia tufacea, senza aggiunta di materiali costruttivi estranei.

Completata la visita di Sovana ci fermeremo per il pranzo e nel pomeriggio raggiungeremo Pitigliano, altro importante paese singolarmente arroccato ad occupare la sommità di un impervio sperone tufaceo che lo rende unico dal punto di vista paesaggistico. Benché di origine etrusca e notevolmente importante nel Medioevo, Pitigliano deve il suo assetto urbanistico alla rinascimentale famiglia Orsini che dopo aver ereditato il castello, provvide alla sua completa ristrutturazione ed alla costruzione di buona parte degli edifici che vedremo durante il nostro itinerario:
L’Acquedotto Mediceo
Il Palazzo Orsini (del XI-XII sec. ma completamente ristrutturato nel XVI sec.).
La Cattedrale dei SS. Pietro e Paolo (1509) completamente rifatta in stile barocco.
La Chiesa di San Rocco (XIV sec.):
La Porta " di Sovana " ed i resti delle mura difensive etrusche a blocchi isodomi.

Al termine possibilità di tempo libero per acquisto e degustazione di prodotti tipici.
              
              
Saturnia e le sue terme
Saturnia e Monte Merano.
Itinerario di un giorno
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Dopo l'incontro con la guida inizieremo l'itinerario con la visita di SATURNIA, famosissimo centro termale d'origine etrusca, che in epoca romana divenne un importante posto di transito lungo la Via Clodia. Fu meta di numerosi scrittori latini che ci hanno lasciato abbondanti testimonianze. Il suo borgo presenta ancora grandi tracce storiche di questo passato e durante il nostro itinerario vedremo:
Porta Romana ed i resti delle mura etrusche a blocchi isodomi.
Il Selciato della Via Clodia (età imperiale).
Il "Bagno Secco" ovvero una vasca termale ormai prosciugata che si suppone facesse parte di una villa romana ( età imperiale).
La Chiesa Parrocchiale (XIV sec.) riedificata in questo secolo sullo stile del vecchio edificio romanico, presenta all'interno alcuni interessanti dipinti del '500.
Le Cascatelle del Mulino : Suggestive cascate di acqua sulfurea che sgorga alla temperatura costante di 37,5 °C
Sosta presso la zona delle cascate per un rilassante e piacevole bagno quindi trasferimento in ristorante per il pranzo.

Nel pomeriggio visita al suggestivo borgo di Monte Merano, piccolo paese ricco di storia e di tradizioni che lungo i suoi suggestivi vicoli mostra ancora l’importanza storica di un tempo. durante l’itinerario ci inoltreremo lungo queste piccole stradine ed attraverso il loro tortuoso procedere andremo a visitare:
Piazza del Castello con le sue suggestive case;
Le porte difensive di epoca senese;
La famosa Chiesa di San Giorgio ed i suoi rarissimi affreschi, opera dei più grandi maestri di scuola senese.
Infine tempo libero per acquisto di prodotti tipici locali.
              
Nei colli della Maremma
percorso enogastronomico
Itinerario di quattro giorni
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Si tratta di un itinerario eno-gastronomico di quattro giorni particolarmente adatto per tutti coloro che amano scoprire luoghi incontaminati e gustare i migliori prodotti della natura, in una terra dove l’uomo non altera i suoi frutti, ma cerca di esaltarne il sapore attraverso la genuinità, il tutto associato alla nota simpatia ed ospitalità dei produttori agricoli maremmani.

1° GIORNO arrivo e presentazione del programma
Arrivo in serata e sistemazione in agriturismo o in hotel a seconda delle dimensioni del gruppo.      Visita di un’azienda agrituristica, presentazione del programma da parte di un nostro addetto ed infine cena a base di prodotti tipici.

2° GIORNO il” Bianco di Pitigliano” e la “Zona dei Tufi”
Visita guidata ad una nota azienda Viti-vinicola di Pitigliano dove il proprietario, esperto vinificatore, condurrà un seminario sul ciclo produttivo e sulle tecniche di vinificazione per finire con una “degustazione - pranzo” presso l’azienda.     Nel pomeriggio visita ai borghi medievali di Sovana e Pitigliano, veri gioielli di architettura rupestre che conservano ancora intatto il fascino e l’atmosfera di un tempo ormai troppo lontano.     Cena in un ristorante tipico locale.     Rientro in hotel e pernottamento.

3° GIORNO formaggio, vino e prodotti tipici nella zona del “Morellino di Scansano”
Visita ad un caseificio a conduzione familiare con degustazione dei loro prodotti nel punto vendita.     Nel pomeriggio trasferimento a Scansano per la visita al Museo Civico Archeologico della vite e del vino quindi sosta presso le Terme di Saturnia (acqua sulfurea che sgorga a 37,5°C) con possibilità di bagno in piscina.     Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO i prodotti biologici
Visita al Caseificio Sociale Cooperativo di Manciano.     Pranzo in ristorante tipico e nel primo pomeriggio visita ad un’azienda agricola specializzata nella produzione biologica.     In serata partenza per il rientro.

              
              
torna su
PER INFORMAZIONI
+39 0564 616532
open office 11-13 / 14,30-18